Prossimi appuntamenti: Finale Emilia, Pesaro, Cremona, Mantova e Torino

Save the date! Ecco gli eventi di aprile e inizio maggio che mi porteranno in giro per l’Italia con Osservatore oscuro.

Venerdì 13 aprile alle 21 sarò ospite del Liceo M. Morandi di Finale Emilia (via Digione, 20). Chiacchiererò con il pubblico di scrittura e dei miei ultimi romanzi della serie Aurora Scalviati, profiler del buio. Gli studenti daranno vita a letture tratte dai libri. L’evento è gratuito e aperto a tutti. Vi segnalo che non saranno presenti copie dei romanzi disponibili per l’acquisto. Se volete una dedica, dovrete quindi procurarveli autonomamente. 

Martedì 17 aprile alle ore 18:15 vi aspetto a Pesaro, Libreria Campus Mondadori Store (via Rossini 33), ospite della rassegna letteraria ParoledArancio. Relatore Antonino di Gregorio, che mi guiderà in una chiacchierata tra le pagine del mio ultimo thriller. Letture a cura della splendida Caterina Veddovi. Accompagnamento alla chitarra di Alessandro Buccioletti. Seguirà un momento per chiacchiere e firmacopie.

Sabato 21 aprile sarà la volta di Cremona. Vi aspetto alle 17:30 alla Libreria Giunti al Punto del Centro commerciale CremonaPo (via Castelleone 108). Insieme a Paola Pagliari, converseremo di scrittura e di mistero, tra le pagine di Osservatore oscuro. Lettrice d’eccezione, Donatella alias India Rizzi. Vi aspetto per chiacchiere, foto ricordo e firmacopie.

Giovedì 3 maggio alle 20 sarò a Mantova, ospite del Ristorante GialloZucca (Corte dei Sogliari, 4) per la tradizionale e ormai consolidata cena con autore che unisce mistero e buoni piatti. Tra una portata e l’altra chiacchiererò con il mitico Marco Piva del mio ultimo romanzo. Per menù e dettagli ci sentiamo più avanti, ma intanto potete già prenotare il vostro posto. Basta un sms a Maurizio, al 335 686 9686.

È tanto che i lettori me lo chiedono, e finalmente sabato 5 maggio sarò a Torino, la città natale di Aurora Scalviati. Vi aspetto alle ore 18 alla libreria Fenice di via Porta Palatina 2, in pieno centro storico. Relatore d’eccezione l’amico e grande esperto di misteri e ufologia, Umberto Visani. Con la partecipazione speciale di Corrado Artale, tra gli organizzatori del ToHorror. Letture a opera di Roberto Briatta. Un evento imperdibile per tutti gli appassionati di genere!

Vi aspettiamo!

Un nuovo viaggio tra i misteri, i crimini e le storie insolite di Bologna

Misteri, crimini e storie insolite di BolognaSi intitola Misteri, crimini e storie insolite di Bologna la mia nuova incursione tra i segreti della città dei portici. Non si tratta di una ristampa del precedente (e ormai esaurito da tempo) 101 misteri di Bologna (che non saranno mai risolti), ma un nuovo percorso che ho immaginato attraverso le epoche e i luoghi più misteriosi della città di Bologna e le sue molteplici anime.

Stregoneria e inquisizione, esorcismo e libri proibiti: Bologna Gotica è la città dei vampiri e dei mostri, delle visioni di Franco Mistrali che anticipò Bram Stoker e della genesi del Frankenstein di Mary Shelley. Tra i suoi portici è possibile incontrare i “Cardinali del Diavolo”, il papa che visse due volte e l’uomo… che morì due volte. Le torri svettano verso l’alto come veri e propri grattacieli medievali e forse nascondono ancora oggi dei tesori, mentre le “sepolture anomale” emerse dal sottosuolo custodiscono il segreto dei revenant, coloro che ritornano dall’aldilà.

Bologna Sacra racconta di miracoli e avvenimenti prodigiosi, partendo dalla figura dell’enigmatico patrono della città, quel san Petronio a cui è dedicata una basilica ricca di significati esoterici. È la Bologna della Confraternita dei Battuti, un ordine religioso dedito all’autoflagellazione e dotato di un inspiegabile rapporto con la vita e la morte. Proprio come santa Caterina de’ Vigri, il cui corpo è incorrotto da più di cinquecento anni e sembra vegliare sull’anima della città. Dall’alto del colle della Guardia, la Madonna nera di San Luca domina su un portico lungo 666 archi. È stata l’unica icona sacra che neppure Napoleone ha avuto il coraggio di trafugare per evitare di scatenare una rivoluzione popolare. Con l’invasione francese a Bologna arrivò anche la ghigliottina, ma perché sono state decapitate anche persone già morte?

La Bologna Dotta è sospesa tra scienza e alchimia, esoterismo e complotti all’ombra dell’università più antica del mondo, a partire dall’alone di mistero che ammanta il suo fondatore, Irnerio, fino ai presunti legami tra Massoneria e l’enigmatico ordine dei Benedettini Neri.

Dark lady, serial killer, armi “maledette”; non poteva mancare un capitolo dedicato alle storie della Bologna Criminale, dal brigantaggio alle stragi di Stato, dalla “Dalia nera” bolognese ai delitti del Dams, fino ai “nemici pubblici” come Ugo Tinti e i suoi “tatuati”, la banda Casaroli e i sanguinari poliziotti-criminali della Uno Bianca.

Il volume si conclude con una guida alle case più infestate di Bologna, dalla casa dalle finestre che ridono a villa Clara, dalla leggenda del cavaliere senza testa alla scuola del bambino urlante.

Insomma, ho proseguito le ricerche, ampliato gli argomenti già trattati nella precedente guida e aggiunto nuove tematiche per dar vita a un percorso che accompagni il viaggiatore del mistero nei luoghi più oscuri di una città che non smette mai di sorprendere.

Misteri, crimini e storie insolite di Bologna (Newton & Compton) costa solo 9,90 Euro in formato cartaceo o 4,99 Euro in formato elettronico. Si tratta di un’edizione pregiata, rilegata, con copertina rigida con sovraccoperta. Lo trovate in libreria e on-line a partire dal 21 novembre 2013.

LEGGI L’INTRODUZIONE AL VOLUME