Prossimi appuntamenti: Finale Emilia, Pesaro, Cremona, Mantova e Torino

Save the date! Ecco gli eventi di aprile e inizio maggio che mi porteranno in giro per l’Italia con Osservatore oscuro.

Venerdì 13 aprile alle 21 sarò ospite del Liceo M. Morandi di Finale Emilia (via Digione, 20). Chiacchiererò con il pubblico di scrittura e dei miei ultimi romanzi della serie Aurora Scalviati, profiler del buio. Gli studenti daranno vita a letture tratte dai libri. L’evento è gratuito e aperto a tutti. Vi segnalo che non saranno presenti copie dei romanzi disponibili per l’acquisto. Se volete una dedica, dovrete quindi procurarveli autonomamente. 

Martedì 17 aprile alle ore 18:15 vi aspetto a Pesaro, Libreria Campus Mondadori Store (via Rossini 33), ospite della rassegna letteraria ParoledArancio. Relatore Antonino di Gregorio, che mi guiderà in una chiacchierata tra le pagine del mio ultimo thriller. Letture a cura della splendida Caterina Veddovi. Accompagnamento alla chitarra di Alessandro Buccioletti. Seguirà un momento per chiacchiere e firmacopie.

Sabato 21 aprile sarà la volta di Cremona. Vi aspetto alle 17:30 alla Libreria Giunti al Punto del Centro commerciale CremonaPo (via Castelleone 108). Insieme a Paola Pagliari, converseremo di scrittura e di mistero, tra le pagine di Osservatore oscuro. Lettrice d’eccezione, Donatella alias India Rizzi. Vi aspetto per chiacchiere, foto ricordo e firmacopie.

Giovedì 3 maggio alle 20 sarò a Mantova, ospite del Ristorante GialloZucca (Corte dei Sogliari, 4) per la tradizionale e ormai consolidata cena con autore che unisce mistero e buoni piatti. Tra una portata e l’altra chiacchiererò con il mitico Marco Piva del mio ultimo romanzo. Per menù e dettagli ci sentiamo più avanti, ma intanto potete già prenotare il vostro posto. Basta un sms a Maurizio, al 335 686 9686.

È tanto che i lettori me lo chiedono, e finalmente sabato 5 maggio sarò a Torino, la città natale di Aurora Scalviati. Vi aspetto alle ore 18 alla libreria Fenice di via Porta Palatina 2, in pieno centro storico. Relatore d’eccezione l’amico e grande esperto di misteri e ufologia, Umberto Visani. Con la partecipazione speciale di Corrado Artale, tra gli organizzatori del ToHorror. Letture a opera di Roberto Briatta. Un evento imperdibile per tutti gli appassionati di genere!

Vi aspettiamo!

Premio Buk 2018

«Un premio per aver saputo contribuire all’innovazione della scena letteraria italiana attraverso romanzi, plot e personaggi di forte personalità capaci di raccontare e restituire sentimenti e passioni, ma anche fragilità, dubbi e incertezze legati al nostro tempo.»

Parole forti, che mi hanno profondamente emozionata. Eccomi orgogliosa con il premio Buk 2018 che ho ricevuto dalle mani della reporter di guerra Barbara Schiavulli, vincitrice della scorsa edizione, durante il Gala di Buk che si è tenuto ieri nella splendida cornice del Teatro San Carlo a Modena.

Presentatore, il mitico Francesco Zarzana che da sempre è il direttore artistico del Buk festival, iniziativa dedicata alla piccola e media editoria. Insieme a me, Federica Manzon e Anna Giurickovic Dato.

Dopo la premiazione e il discorso delle autorità si è tenuto il concerto di Sakurita Ensemble che utilizzano strumenti antichi per dar vita a un repertorio che va da fine Seicento a metà Settecento. Sarà stata l’emozione della premiazione, ma le note potenti del Trio Sonata in Sol maggiore di Bach e quelle struggenti di Jean Fery Rebel, suonate divinamente, mi hanno fatto venire un groppo in gola. A seguire il documentario di Francesco Zarzana sulla vita di Gina Borellini, partigiana prima e impegnata nella ricostruzione del paese poi, che ha combattuto tutta la vita per i diritti delle donne. Tra le altre cose è stata tra le fondatrici dell’UDI, Unione donne italiane. E qui le lacrime di commozione, nel buio della sala, si sono sciolte. Porto con me tutte le sensazioni di una giornata bellissima e dedico il premio non solo alla mia Aurora Scalviati, personaggio di carta e insieme di sangue, ma a tutte le donne che ogni giorno combattono le loro battaglie.

Osservatore oscuro – La recensione di TuttoLibri

«L’infinito numero di colpi di scena, di cambi di prospettiva, di cliffhanger, di dettagli sconvolgenti che Baraldi mette in fila sono da scrittore di razza e catturano il lettore scaraventandolo in una corsa contro il tempo dalla quale, c’è da giurarci, non vorrà più uscire.»

Matteo Strukul racconta Osservatore Oscuro sulle pagine di TuttoLibri, l’inserto culturale de La Stampa, uscito sabato 17 marzo.

Una recensione che mi ha profondamente emozionata e che non potevo non segnalarvi a una settimana dall’uscita del mio nuovo romanzo. 

E se è vero che un thriller è potente quanto è potente il suo “cattivo”, mi tengo strette le parole di Strukul su Valraven, l’antagonista della profiler Aurora Scalviati in questa seconda indagine ambientata tra Sparvara, la “Derry della Bassa Padana”, e una Bologna calibro 9. «Su tutto incombe la figura di uno dei cattivi più terrificanti e memorabili mai incontrati, ineffabile e estremo al punto da sembrare una reincarnazione biblica o la versione letteraria del Keyzer Sose de I soliti sospetti di Bryan Singer. Chapeau.»

Pronti a tuffarvi… nel buio?

Gli appuntamenti di fine marzo: Salotto Italia nostra, Rosa e Noir Festival a Bologna e Buk Festival Modena

Cari amici, Osservatore oscuro è uscito da appena una settimana ed eccomi a proporvi nuove date per chi vuole incontrarmi per dediche e chiacchiere.

Giovedì 22 marzo alle 16 sarò ospite del Salotto letterario Italia nostra, presso l’Auditorium della biblioteca Campi Costa Giani (viale Campi 83) a San Felice sul Panaro, per parlarvi di scrittura, storie e misteri. A seguire, verrà offerto un rinfresco per tutti i partecipanti. L’evento è organizzato dall’Assessorato alla cultura di San Felice, in collaborazione con la sezione Giacomo Goldoni di Italia nostra.
Mi segnalano che non ci saranno copie dei miei romanzi disponibili per l’acquisto in loco. Chi è quindi interessato ad avere una dedica, dovrà procurarsi i libri in maniera autonoma. L’evento è gratuito e aperto a tutti.

Sabato 24 marzo sono ospite del Festival delle narrazioni al femminile – Bologna Rosa e Nero, che si terrà nella magnifica cornice del Complesso Monumentale del Baraccano – via santo Stefano 119 a Bologna.

Alle ore 15:30 presso la Sala Museale vi guiderò tra le pagine del mio ultimo thriller, in un viaggio “Da Aurora nel buio a Osservatore oscuro”. Conduce Serena Bersani.

Alle 16:30, sempre nella Sala Museale, prenderò parte alla tavola rotonda “Graphic novel in RosaeNero”, insieme a Sara Colaone, Otto Gabos, Emanuele Rosso e Silvia Rocchi. Conduce Serena Bersani

Vi ricordo che gli appuntamenti sono tantissimi e molto interessanti, tra letteratura, giornalismo, immagini e parole. trovate il programma completo QUI.

Domenica 25 marzo alle ore 15:30 prenderò parte al Gala di Buk presso il teatro San Carlo a Modena. Avrò l’onore di ricevere il Premio Buk Festival 2018 dalle mani del regista e direttore artistico del festival Francesco Zarzana, in occasione della prima nazionale del docufilm Vorrei dire ai giovani… Gina Borellini, un’eredità di tutti.
Ma non è tutto, perché quest’anno l’Olanda è il paese ospite della fiera dell’editoria e si terrà il concerto del SakuritaEnsemble, formato da Sakura Goto al violino barocco, Laura Sophie von der Goltz al violino barocco, Marc de la Linde alla viola da gamba e Mariko Goto al clavicembalo.

Un evento da non perdere, così come il film che verrà proiettato, nato per «colmare una lacuna: quella legata alla vita e all’impegno di una personalità fra le più emblematiche e autorevoli non solo della Resistenza italiana, ma anche e soprattutto della Ricostruzione del Paese all’indomani del secondo conflitto mondiale. Gina Borellini, straordinaria figura di cittadina, partigiana, parlamentare donna (fra le pochissime elette 70 anni fa nel primo Parlamento italiano) ma anche divulgatrice e sentinella attenta e sensibile del suo e del nostro tempo: con un occhio speciale rivolto alle giovani generazioni che avrebbero ereditato il suo, il nostro Paese.»   

Vi aspetto!

Gli appuntamenti di inizio marzo: Milano, Modena, Bologna, Assisi

Marzo è un mese importante per me. E un mese temuto. Perché spesso ansia e felicità si mescolano nelle cose importanti. Come alcuni di voi già sanno, il 7 marzo uscirà il mio nuovo thriller, Osservatore oscuro (Giunti editore). Si tratta di una nuova indagine di Aurora Scalviati, di cui vi parlo in modo più approfondito qui. E con essa inizierà un nuovo tour di presentazioni.

Giovedì 8 marzo, sono ospite di Tempo di libri, la fiera internazionale dell’editoria presso Fieramilanocity a Milano (padiglioni 3 e 4 – Viale Scarampo).
L’incontro intitolato «Bologna, tra indagini e misteri» avrà luogo presso la Suite 1 alle ore 12.30. È con grande piacere che vi svelo che la relatrice sarà Alba Solaro. 

Venerdì 9 marzo alle ore 21 nella splendida location del Pub del Cinema Victoria a Modena (Via Ramelli, 101) ci sarà il tradizionale evento di inizio tour del nuovo romanzo.
Una presentazione (con firmacopie), ma soprattutto un evento ad ampio respiro che coinvolgerà artisti e amici, organizzato dalla libreria Mondadori Victoria cinemaRelatore Marcello Bardini. La nostra chiacchierata sarà intercalata da letture a opera di guest star davvero speciali, tra cui Federico Gerace, redattore in Giunti e musicista.

Sto parlando degli amici Lara e Massimo dei Delenda  Noia, il duo di musica elettronica con chiari riferimenti post-punk/new-wave nato a Reggio Emilia nel 2010, delle splendide Camilla Voodoosmile e Serena Fornaciari, e di Stefano Messori.
La serata è gratuita e aperta a tutti.

Mercoledì 14 marzo alle ore 18 sarò alla Libreria Coop Ambasciatori (via Orefici, 19) di Bologna. Parlerò del nuovo romanzo insieme al mitico Gianluca Morozzi e alla giornalista Erika Zini. Con la partecipazione speciale di Helena Masellis e Camilla Voodosmile, che daranno voce a una lettura tratta dal romanzo.

E poi parto per Assisi, ospite della prima edizione del festival Tra_me, organizzato dagli amici di ThrillerNord e dal Comune di Assisi. Gli eventi sono tantissimi e si terranno in varie location della città dal 15 al 18 marzo. Di seguito, quelli che mi coinvolgono:

Giovedì 15 marzo alle ore 18:30 parteciperò alla tavola rotonda «Il buio dentro», presso Palazzo Monte Frumentario, insieme ai colleghi e amici Piegiorgio Pulixi, Antonio Lanzetta e Sara Bilotti. «L’oscurità è parte integrante della narrativa noir. Non il buio che si crea quando si spegne la luce ma il lato più nascosto ed oscuro dell’animo umano.» Relatore Luca Briasco.

Venerdì 16 marzo alle ore 10:00, presso il Teatro Metastasio incontrerò gli studenti degli Istituti Superiori per parlare del mio mestiere di sceneggiatrice, in particolare sulla serie Dylan Dog. «Dylan Dog è il caso più rilevante di successo popolare del fumetto italiano, che ha saputo intercettare come nessun altro le inquietudini e le incertezze di un’intera generazione. Ex poliziotto, ex alcolista, romantico, sensibile, testardo, Dylan crede nell’amore e nell’amicizia. Alla sua sceneggiatura si sono avvicendati importanti autori e scrittori tra i quali Barbara Baraldi che racconterà agli studenti i segreti e le tecniche della scrittura per i fumetti.»

Sabato 17 marzo alle ore 11:30 presso Palazzo Monte Frumentario presenterò Osservatore oscuro. Relatore Andrea Cova. Vi aspettiamo! Per scaricare l’intero programma cliccate qui .

«Per Aurora Scalviati, la giovane profiler della polizia di Sparvara, i colleghi Bruno Colasanti, Tom Carelli e Silvia Sassi sono diventati la famiglia che non ha mai avuto. Ma tutto è destinato a cambiare con il ritrovamento, alla Certosa di Bologna, del cadavere di un uomo senza nome né documenti di riconoscimento. Gli unici indizi sono la bocca cucita e un tatuaggio sul petto con il nome di Aurora, eseguito postmortem…»

Osservatore oscuro: una nuova indagine per Aurora Scalviati, dal 7 marzo in libreria!

«C’era un uomo, in corridoio, fermo a un passo dalla soglia. Aurora avvertì una piccola scossa elettrica alla base del capo, che si scaricò con un brivido lungo il corpo, attraverso la spina dorsale, fino alla punta dei piedi. Il volto dell’uomo era completamente in ombra, ma non le serviva una fonte di luce per riconoscerlo. Aurora sapeva già chi era.»

È con grande emozione che vi annuncio che il 7 marzo uscirà in tutte le librerie la seconda indagine della profiler Aurora Scalviati, vice ispettore della polizia di Sparvara. Osservatore oscuro sarà disponibile in cartaceo (cartonato con sovracoperta) oppure in ebook, e può essere preordinato on-line o nelle librerie Giunti al punto. Sul sito giunti.it è disponibile con lo sconto del 15%.

Questa è la sinossi: 

Per Aurora Scalviati, giovane profiler della polizia di Sparvara, i colleghi Bruno Colasanti, Tom Carelli e Silvia Sassi sono diventati la famiglia che non ha mai avuto. Ma tutto è destinato a cambiare con il ritrovamento, alla Certosa di Bologna, del cadavere di un uomo senza nome né documenti di riconoscimento. Gli unici indizi sono la bocca cucita, il corpo martoriato da un’antica, feroce tortura e un tatuaggio sul petto con il nome di Aurora, eseguito postmortem.

Un’indagine pericolosa per Aurora, che la coinvolge in prima persona. Ma anche uno scontro contro se stessa e il suo osservatore oscuro; l’alter ego negativo che ci portiamo dentro, quello che ci dice che non ce la faremo, quello che alimenta le nostre paranoie, gli incubi peggiori… Solo una ragazza ferita come Aurora Scalviati può raccogliere questa sfida. Lei e i fantasmi che la scortano e che, ancora una volta, si dimostreranno terribilmente reali…

Chi ha letto Aurora nel buio, conosce già la protagonista. Alcuni di voi la aspettano da quando hanno chiuso l’ultima pagina del libro e questo mie riempie di gioia. Chi ancora non la conosce, potrà leggere questo nuovo romanzo anche senza aver recuperato il precedente. 

Grazie a chi sarà con me in questo momento importante.
Pronti a tuffarvi ancora una volta… nel buio?

Osservatore oscuro
Copertina rigida: 528 pagine
Prezzo: Euro 19
Editore: Giunti Editore (7 marzo 2018)
Collana: M
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8809862791
ISBN-13: 978-8809862791

Aurora nel buio in edizione economica: da oggi in libreria!

È uscita oggi in tutte le librerie l’edizione economica di Aurora nel buio, nella collana “Le chiocciole” di Giunti, dedicata ai «grandi autori, romanzi che hanno nutrito il nostro immaginario, opere che hanno lasciato un segno».

Si tratta di un’edizione tascabile di pregio, brossurata con alette, al prezzo di 10 euro.

Un’ottima occasione, credo, per tuffarvi tra le nebbie di Sparvara, con la prima indagine del vice ispettore Aurora Scalviati, che ritornerà con il nuovo thriller tra poco più di un mese.

Aurora Scalviati era la migliore, fino al giorno di quel conflitto a fuoco, quando un proiettile ha raggiunto la sua testa. Da allora, la più brava profiler della polizia italiana soffre di un disturbo bipolare che cerca di dominare attraverso i farmaci e le sedute clandestine di una terapia da molti considerata barbara: l’elettroshock.
Quando per motivi disciplinari Aurora viene trasferita in una tranquilla cittadina dell’Emilia, si trova di fronte a uno scenario diverso da come lo immaginava.
Proprio la notte del suo arrivo, una donna viene uccisa. Il marito è scomparso e l’assassino ha rapito la loro bambina, Aprile, di nove anni. Su una parete della casa, una scritta tracciata col sangue della vittima: ”Tu non farai alcun male”.
Aurora è certa che si tratti dell’opera di un killer che ha già ucciso in passato e che quella scritta sia un indizio che può condurre alla bimba, una specie di ultimatum… Ma nessuno la ascolta.
Presto Aurora capirà di dover agire al di fuori delle regole, perché solo fidandosi del proprio intuito potrà dissipare la coltre di nebbia che avvolge ogni cosa. Solo affrontando i demoni della propria mente potrà salvare la piccola Aprile ed evitare nuove morti…

Gli appuntamenti di febbraio: Nebbia Gialla e Torrita di Siena

Febbraio comincia con un appuntamento imperdibile per gli amanti del giallo e del thriller: la dodicesima edizione del NEBBIAGIALLA SUZZARA NOIR FESTIVAL. In locandina trovate tutti gli appuntamenti della kermesse letteraria. Tutti gli eventi sono gratuiti.

Per chi vuole incontrarmi, prenderò parte alla tavola rotonda dal titolo «Noir al femminile», sabato 3 febbraio alle ore 11 presso il Teatro Politeama di Suzzara.

Alle ore 16:00, sempre del 3 febbraio, vi aspetto invece alla Libreria Giunti al Punto del Centro Commerciale Virgilio a Borgo Virgilio (Mantova) per un firmacopie.

Quest’anno il mio compleanno lo festeggio insieme a voi e ad Aurora nel buio, ospite de I Culturativi, gli aperitivi di contrada dedicati alla cultura a Torrita di Siena.

Vi aspetto sabato 17 febbraio alle ore 18:30, presso la Saletta Fondazione Torrita Cultura (in via Ottavio Maestri ). Al termine della presentazione, ci sarà un ricco aperitivo. L’evento è gratuito e aperto a tutti.

Per chi vuole concludere la giornata in compagnia, seguirà la Cena con l’autrice, a partire dalle ore 20:30, presso il ristorante Belvedere.

Per la cena, la prenotazione è obbligatoria (al numero che trovate sul volantino).

Vi aspetto!

Gli appuntamenti di gennaio: vi aspetto all’inaugurazione della Biblioteca Comunale di San Felice

È con orgoglio che vi comunico che sabato prossimo, 20 gennaio alle 18, presenterò Aurora nel buio a San Felice Sul Panaro (Modena), in occasione dell’inaugurazione della nuova ala della Biblioteca Comunale.

Dopo il terremoto del 2012 la biblioteca si era rifugiata in una minuscola, adorabile, casetta di legno, mentre la maggior parte dei libri era stata stipata in una sala adibita a magazzino. Ora, dopo la ristrutturazione e il ritorno nella nuova sede, arriva questa bella notizia.

Sabato sarà un giorno ricco di appuntamenti, un giorno di festa. Dopo i saluti istituzionali e il taglio del nastro, sarò affiancata dall’assessore alla cultura Giulia Orlandini, per una chiacchierata incentrata sul mio ultimo thriller, sulla scrittura e il mestiere dello scrittore.

Letture di Loredana Confente e Matilde Pizzi, che daranno vita ad alcuni brani tratti dal romanzo. Vi aspettiamo!

Aurora nel buio vincitore a Garfagnana in giallo!

È con grande emozione che vi segnalo che Aurora nel buio ha vinto la nona edizione di Garfagnana in giallo.

Il premio letterario quest’anno era dedicato al maestro del brivido Alfred Hitchcock.

Con me, nella sestina dei finalisti, c’erano Luigi Romolo Carrino, Piera Carlomagno,  Romano De Marco, Fabio Girelli e Gigi Paoli.

Ringrazio di cuore chi ha creduto nel mio romanzo. E, per finire, non poteva mancare una foto del premio: la targa Milton, con il telefono rosso sangue, perfettamente in atmosfera hitchockiana. 


Aurora nel buio finalista a Garfagnana in giallo

È con grande piacere che vi comunico che Aurora nel buio è finalista alla nona edizione del premio letterario Garfagnana in Giallo.

L’edizione 2017 è dedicata ad Alfred Hitchcock.

Sabato 25 novembre, nella splendida cornice della Fortezza Mont’Alfonso a Castelnuovo di Garfagnana si svolgeranno le presentazioni dei libri in concorso e dell’antologia con i racconti inediti. Seguirà la cena con il delitto e la premiazione.

Con me, nella sestina dei finalisti: Piera Carlomagno, Luigi Romolo Carrino, Romano De Marco, Fabio Girelli e Gigi Paoli.

Non serve dirvi che sono molto emozionata! QUI, trovate il programma completo della giornata. 

Aurora nel buio finalista al Premio Fedeli

È con una certa emozione che vi comunico che Aurora nel buio è finalista al Premio Franco Fedeli.

Istituito nel 1997 a Bologna, in memoria del giornalista Franco Fedeli, è uno dei premi più importanti dedicati alla narrativa poliziesca. Viene organizzato dal SIULP, il “Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia”.

Caratteristica che rende il premio unico, è il fatto che la giuria è formata da esponenti delle forze dell’ordine (poliziotti e magistrati), oltre che da esperti del genere giallo che decidono il vincitore tra una rosa di tre finalisti.

Insieme a me, in finale di questa XVIII edizione, sono Valerio Varesi e Alessandro Robecchi.

La proclamazione del vincitore avverrà venerdì 24 novembre alle 8:30 nella splendida cornice di Cappella Farnese a Palazzo D’Accursio. Ingresso gratuito, previa prenotazione (vedi locandina).

 

Un viaggio tra le tenebre: ci vediamo il 18 novembre a Bookcity, Milano

È con grande piacere che vi comunico che quest’anno sarò ospite di Bookcity a Milano, il grande evento che mette il libro, la lettura e i lettori, al centro della città, con tre giorni di presentazioni, mostre e letture.

Vi aspetto sabato 18 novembre alle ore 19, presso ARCI Bellezza Palestra (via Bellezza 16A, zona Bocconi) per un incontro dal titolo “Un viaggio tra le tenebre”, incentrato sul mio ultimo thriller.

Si tratta di un evento a 360° con performance dal vivo, dj set e tante sorprese.  

Relatore d’eccezione, Hans Tuzzi. 

Performance a cura di Valentina Greenleaves, Savina Bonomi, Danila Dusci, Carla Nobrake e Alice Cimini.

Djset di Kyra Dj (Shelter club, Sonica café).
Fotografa ufficiale della serata Vaempirya & UnHoly Whisper – Photographer.

L’evento è gratuito e aperto a tutti.
Non mancate!

Novembre in tour con “Aurora nel buio”: vi aspetto al GialloLuna di Ravenna e a Noctis Domini a Ferrara!

Ravenna in autunno si tinge di giallo, di nero e di rosso con GialloLuna NeroNotte e il Ravenna Nighmare Film Fest.

Il festival di letteratura gialla/noir e la rassegna cinematografica, divenuta ormai di culto tra gli appassionati di cinema di genere, uniscono le forze per portare in città il lato più misterioso e dark della produzione letteraria e cinematografica contemporanea. 

E tra gli ospiti di GialloLuna ci sarò anch’io insieme, naturalmente, ad Aurora nel buio. Vi do appuntamento per domenica 5 novembre alle 18, nella splendida cornice del Palazzo del Cinema e dei Congressi (Largo Firenze 9, Ravenna). Modera l’incontro Nevio Galeati.

Il weekend successivo, ovvero sabato 11 novembre 2017, sarò l’ospite d’onore dell’evento Noctis Domini, a Ferrara, organizzato dall’associazione culturale Ombre d’arte. Vi aspetto alle 19, presso la libreria IBS+Libraccio di Piazza Trento e Trieste (Palazzo San Crispino) per la presentazione di Aurora nel buioin collaborazione con Rassegna GialloFerrara. Relatrice dell’evento, la giornalista Vittoria Tomasi. Letture a cura della splendida Roberta Mercatelli, Stefano Luca Messori e Mary Boschi e Carlo Pedrini.

Alle 21.30, poi, le strade del centro storico di Ferrara saranno prese d’assalto da vampiri, streghe, cacciatori, dame dai costumi vittoriani e creature della notte. A dare il via alla serata, sarà un vero e proprio ballo in costume. Vi aspettiamo!

 

Torture Garden: arriva l’Omnibus

“Ispirato da una storia vera, Torture garden è la discesa negli inferi di una mente criminale, un incubo a mente lucida. Uno scontro con se stessi e con i propri fantasmi. Perché per seppellire il passato, devi riuscire a ucciderlo. Prima che lui uccida te.”

L’avventura con Torture Garden è iniziata al Cartoomics del 2016, con l’uscita del numero zero, una sorta di prologo che introduceva alle atmosfere della storia. Da questo primo passo, è stata una grande avventura. Un viaggio al cardiopalmo che mi ha permesso di mettermi alla prova a trecentosessanta gradi.

Si, perché oltre che essere unica autrice dei soggetti e delle sceneggiature dei tre doppi albi usciti a cadenza trimestrale e degli speciali, mi sono ritrovata per la prima volta nelle vesti di curatrice della serie. Ecco, qui ne approfitto una volta per tutte per ringraziare Edizioni Inkiostro per la fiducia completa (grazie, Rossano!)

Ho seguito i disegnatori in tutte le fasi di realizzazione del fumetto, dagli schizzi iniziali sui personaggi, al controllare le matite e a preoccuparmi che ognuno rispettasse i tempi di consegna.

Sofia Terzo e Simone Delladio sono stati bravissimi nel rendere le atmosfere da incubo della Londra dei giorni nostri, dove uno spietato serial killer, soprannominato ben presto dalla stampa Il Suturatore, miete le sue vittime lasciando come segno distintivo sui cadaveri la bocca cucita, come a custodire un segreto per l’eternità.

Rossano Piccioni ha avuto l’arduo compito di rendere vividi gli incubi del passato. Ambientati tra le umide pareti di un orfanotrofio sperduto nella brughiera irlandese, vent’anni fa, sembrano a tratti le illustrazioni di una vecchia fiaba che fa paura.  

È stato emozionante cercare vecchie locandine horror o spulciare tra i manifesti art déco per fornire gli spunti ai copertinisti. Albo dopo albo si sono succeduti professionisti del calibro di Nicola Mari, Michele Benevento e Arturo Lauria (per le regular) e di Giulio Rincione, visionario autore delle variant. Attenzione, perché non ho ancora svelato i copertinisti dell’Omnibus Torture Garden! Ci sto arrivando, solo un po’ di pazienza ancora.

Sembrerà un luogo comune ma con l’intero staff “Torture” anche nei momenti più concitati, è stato come far parte di una grande famiglia. Una famiglia più simile agli Addams che a quella del Mulino bianco, tanto per capirci (vedi foto 3, che mi raffigura con i miei personaggi; un regalo di Sofia e Simone).

Questa premessa, per comunicarvi che per il prossimo Lucca Comics & Games (1/5 novembre 2017) è in uscita l’Omnibus di Torture Garden. 

Raccoglie l’intera miniserie, compreso il numero zero e lo speciale dal titolo “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi“, disegnato dalla talentuosa Simona Simone. Un solo libro, per un’intera collezione.

Si tratta di un’edizione di pregio, con copertina cartonata. La regular è firmata da quel geniaccio di Giulio Rincione, la vedete in apertura dell’articolo. La variant, che uscirà in sole 100 copie numerate, è stata realizzata dall’iconica Giovanna Casotto. Come potete vedere, sono entrambe da togliere il fiato.

Vi segnalo che sarò presente a Lucca, per dediche e chiacchiere, venerdì 3 novembre (il pomeriggio) e sabato 4 (il mattino), stand Edizioni Inkiostro (Padiglione Napoleone, stand NAP101). 

Successivamente, troverete l’Absolute Torture Garden nella vostra libreria o fumetteria di fiducia, sugli store online e su quello dell’editore: www.edizioniinkiostro.it

«Per seppellire il passato, devi prima riuscire a ucciderlo. È quello che si ripete Travis, ex poliziotto allo sbando con l’ossessione di trovare un serial killer che sembra sapere tutto di lui. È quello che non vuole sentirsi dire Annie, che si nasconde dietro lo pseudonimo di Lady Cassandra, implacabile mistress, che quel passato ha cercato inutilmente di dimenticare. Annie e Travis non avrebbero mai più voluto incontrarsi, sono nemici come solo due amici possono diventare. E non hanno niente in comune. Tranne un segreto che per tutta la vita si sono sforzati di proteggere. Un segreto così sconvolgente da aver condizionato ogni aspetto della loro esistenza. Un segreto che affonda le sue radici in un luogo chiamato Torture garden, e che il serial killer appare determinato a scoperchiare. Per sopravvivere, Annie e Travis devono scendere a patti con la loro parte più oscura. Ma possono davvero fidarsi l’uno dell’altra?»